Cos'è il Progetto Kimbondo
 

 

      

  Premessa
  Cos'è il Progetto Kimbondo
  Galleria fotografica
  Sostienici
  Contattaci
   
   
   
   
   
   


 
  Premessa
  Cos'è PAID
  Missione e obiettivi
  Settori d'intervento
  Progetti
  Sostienici
  Galleria fotografica
  Video
  Il Congo
  Contattaci
   
   




OSPEDALE PEDIATRICO KIMBONDO

L’ospedale pediatrico di Kimbondo, l’unico ospedale pediatrico gratuito di tutta Kinshasa, assiste, cura e accoglie, ogni giorno, bambini da 0 a 15 anni (ad oggi sono oltre 450 bambini) orfani, senza dimora, disabili o affetti da malattie infettive, per garantire loro i diritti fondamentali, come il diritto alla salute, all’istruzione e al gioco.

Il quartiere di Kimbondo è situato alla periferia di Kinshasa, a circa 30 km dalla capitale, in direzione del porto fluviale di Matadi sul fiume Congo e conta circa 15.000 abitanti che sopravvivono di agricoltura di sussistenza. L’ospedale è gestito dalla sua fondatrice, la Dottoressa Laura Perna, missionaria laica italiana e dal suo cofondatore Padre Hugo Rios, medico missionario clarettiano cileno: un prete cattolico che ha rifiutato perfino di diventare vescovo per continuare a curare i bambini.
Laura Perna, 87 anni, è chiamata dai suoi bambini “Mama Coco”, che in lingua lingala significa “nonna”. Si è laurea nel 1942 in lettere antiche, ma presto dimostra il suo forte desiderio di aiutare gli altri e, in un momento in cui le donne dovevano essere mogli e madri, decide di dedicarsi alla ricerca scientifica. Si iscrive alla facoltà di medicina all'Università di Roma che, nel 1951, quando Laura consegue la seconda laurea, su 700 allievi conta appena 40 donne. Oggi racconta "Sarei partita subito per l'Africa, invece ho aspettato più di trent'anni". Inizia la sua attività in ospedale e diviene direttore dell'Istituto di clinica della tubercolosi e malattie dell'apparto respiratorio presso l'Università di Siena, incarico che mantiene fino al 1986. A 65 anni va in pensione e, libera da legami affettivi, decide di dare una svolta alla sua vita. Parte per l'Uganda, dove per un mese lavora a Gulu all'ospedale del Dottor Corti. Quando scoppia la guerra civile, è arrivata da sole quattro settimane e il suo nuovo progetto di vita ha appena cominciato a prendere forma. Si adopera per creare un dispensario davvero gratuito e si rivolge all'Associazione degli amici di Raul Follerau che, nel 1991, le assegna un contributo di 60 milioni di lire. Mentre il paese è in rivolta e imperversano i ladrocini dei militari, si trasferisce in Congo dove dà vita a un ospedale e a un centro nutrizionale per i bambini dei 23 villaggi che circondano la città di Kinshasa. Nella struttura pediatrica trova l'aiuto di Padre Hugo Rios e ancora oggi è sempre Mama Coco che provvede, con lo stesso spirito di 24 anni fa, al reperimento dei fondi necessari al sostegno della struttura.
Recentemente Laura Perna ha vinto la sesta edizione del Premio Alta Qualità 2006 (un riconoscimento rivolto alle "persone di valore": donne e uomini di tutto il mondo che lavorano, vivono e agiscono nel loro campo di attività per una qualità più alta), a cui è stata candidata “per la determinazione e la forza del suo progetto, coltivato per anni e realizzato in un solo giorno: quello in cui ha cambiato radicalmente la sua vita, in favore degli altri”.
“Il Premio – ha dichiarato – sarà impiegato per l’acquisto di un terreno ubicato accanto al nostro ospedale pediatrico di Kinshasa, dove intendiamo costruire una scuola materna e una professionale”. Il centro pediatrico si è così piano piano sempre più ingrandito: un reparto per malati di tubercolosi, stanze per la chirurgia, per la radiologia, case per ospitare i bambini senza famiglia e nuovi macchinari, ma anche nuove strutture per la pescicoltura e per l’allevamento di maiali, polli, tacchini, conigli con l’intento di produrre alimenti di alto valore nutrizionale per le necessità dell’ospedale e per generare anche un processo educativo di autogestione delle risorse.

Aiutaci ad… aiutarli!
 

 


© 2008 Eutelia S.p.A. | p.iva 12787150155
Sito ottimizzato per una risoluzione di 800 x 600